yoga-cuore
yoga-polmoni
yoga-cervello
yoga-torace
yoga-anche

Staff.

Staff YogaStudio

elena-insegnante

Mi chiamo Elena Parussini e nel 1996, mi sono laureata alla facoltà di Scienze Motorie in Urbino. Nel 2000 incontro la pratica dello Yoga passando attraverso diversi stili che approfondisco in Italia e negli Stati Uniti, sotto la guida di vari Maestri ai quali va la mia più profonda gratitudine.

La mia Ricerca, continua attraverso la pratica personale che condivido, in tutto l’amore di cui il mio cuore è capace, con le persone che ogni giorno incontro.

Dal 2012 coopero con diverse Scuole dell’Infanzia, pubbliche e private, della provincia di Pordenone, insegnando Yoga ai bambini in età compresa tra i dodici mesi ed i cinque anni. Dal 2011 mi occupo dell’organizzazione delle attività per Yoga Studio A.S.D. Ahimsa in Pordenone. Collaboro con AIPY – Associazione Italiana Pedagogia dello Yoga come docente di Yoga per Crescere (Yoga per l’età evolutiva). Attualmente sono in formazione come studentessa SME (somatic movement educator) sperimentando l’approccio BMC secondo gli insegnamenti di Bonnie Bainbridge Cohen, nel programma italiano diretto da Gloria Desideri.

Sono mamma di Irene, alla quale va il titolo, senza nulla togliere ai Maestri incontrati fino ad ora, di “Guru Preferito”.

Un pò casalinga un pò “gattara”, adoro il gelato alla nocciola e la pizza margherita che mi piace assaporare distesa sul lettone guardando i cartoni di Miyazaki in compagnia delle mie “pelose e ruffiane quadrupedi”.

Il mio Asana preferito: Ananda Balasana, la posizione del bambino felice. Il mio Maestro Spirituale: il bosco. Il mio Mantra: a te! Una cosa che mi fa ridere: il solletico sulla pancia.

Insegno perché…. provo infinita meraviglia ogni volta che riscopro nel corpo, come memoria cellulare nella Relazione tra Visibile ed Invisibile, la Millenaria Filosofia Non Duale.

[SCARICA IL MIO CV]

Sono Marcella!

Ho frequentato l’Accademia di Belle Arti, lavoro come educatrice ed ho una gatta poco socievole ma molto presente quando stendo il tappetino e decido di praticare!

Amo cucire, è parte del mio lavoro ed intrecciare fli, unire stofe e tessere relazioni tra materiali, tecniche ed immagini mi appassiona. Mi piace stare a testa in giù, invertire l’azione della forza di gravità e sperimentare il mio corpo e i miei pensieri alla rovescia. Grazie all’acroyoga, che pratico da qualche anno, lo riesco a fare spesso e giocando con posizioni inusuali del corpo, riesco a spiegare alla mente un sacco di cose che altrimenti farei fatica a farmi entrare in testa :-)!

[SCARICA IL MIO CV]

Ciao mi chiamo Roberto Rosolen e ho 43 anni.

Il mio pri­mo contatto con il Rolfing® è stato nel 2009 come cliente. Al tempo per lavoro facevo quasi 100.000 km l’anno ed inizia­vo ad avere seri pro­blemi di schiena.

Il Rolfing®️ per me è stato rivoluzionario, non solo mi ha “sis­temato” la schiena ma è stato soprattutto un percorso di con­oscenza del mio corpo e, strano a dirsi, di crescita personale.

Il Rolfing®️ è stato così positivamente impattante che mi ritrovai, in men che non si dica, seduto in un banco di scuola presso il Rolfing Instiute of Structur­al Integration a Bou­lder in Colorado, in una classe di soli studenti americani a studiare Rolfing®️.

Il percorso di studi è durato tre anni ed è stata un’esperien­za favolosa sia sotto l’aspetto professi­onale che personale.

Oggi, con questo en­tusiasmo aiuto i miei clienti ad intrapr­endere un percorso che possa, sicuramente migliorare il loro benessere generale, migliorando la loro postura, ma sopratt­utto offrire loro un­’occasione di conosc­ersi più intimamente per proseguire con più leggerezza il lo­ro percorso di vita.

Workshop (formazione continua):

  • Neural mobilization for Structural Integration, novembre 2012
  • The flexible Spine, luglio 2013
  • Structural Aging, aprile 2014
  • Deepening and Reawakening the 10 Series, marzo 2015
  • Visceral Integration I, maggio 2015
  • Visceral Integration II, novembre 2016
  • ScarWork, ottobre 2017
  • BoneWork, maggio 2018
  • Rolfing and trauma healing, giugno 2019

Ciao, mi chiamo Giorgio Barro, ho 59 anni, sono un geologo dal lontano 1986 e il mio sport è il ciclismo, sia per strada, con la mia bicicletta da corsa, sia sui sentieri e sui sterrati, con la mia mountain bike.

Mi piace tutto quello che mi mette in contatto con la natura, che sia il mare, che sia la montagna, che sia la collina, mi piace insomma il vento sul viso e il sole che mi brucia la pelle. Mi piace sentire il senso della pienezza delle cose belle che la vita ci dona giorno, dopo giorno.

Bene, so già che ora il vostro pensiero è: cosa centri tu con un centro yoga? Sei anni fa, dopo un evento traumatico, ho capito che per stare bene dovevo cambiare strada. In questa mia nuova strada ci sono state tre importanti tappe, la prima il mio Master in Counselling, la seconda la mia laurea in Psicologia e ora, ultima ma non ultima, il mio Master in Psicologia dello Sport. Ora so che la mia strada è una buona strada.

C’è una frase di Leonard Cohen che mi ha colpito e che mi ha guidato in questi anni:

“C’E’ UNA CREPA IN OGNI COSA, MA E’ DA LI’ CHE ENTRA LA LUCE”.

Ognuno di noi ha tante piccole o grandi crepe nella sua vita, sta solo a noi, far entrare o uscire la luce. La nostra vita è piena di tutto, piena di troppo, vissuta con un ritmo non nostro, non naturale. Ecco io vorrei semplicemente, aiutarvi a ritrovare il vostro ritmo personale, in modo che da ogni crepa, ci possa essere una nuova luce.

[SCARICA IL MIO CV]

Ciao sono Grazia e sono qui a presentarmi.

Ho conosciuto Yoga Studio qualche anno fa come praticante Ashtanga, ma la gestione della segreteria è capitata tra le mie braccia solo da poco tempo ed è stato come quando in una giornata gelida, apri la porta di casa e il tepore, il profumo di cose buone, ti confermano che è proprio lì che vuoi stare.

Quinta di 8 fratelli, la mia vita è sempre stata un vero casino, tant’è che alla fine mi sono fatta l’idea che se non fosse così sarebbe tutto un po’ troppo monotono.

Vivo con una gatta e due ragazzini. Diventare genitore è uno dei tanti privilegi che mi sono stati donati e i miei figli sono per me di quotidiana ispirazione. Trascinati in mille situazioni avventurose, volevo tramandare loro il concetto che la normalità non esiste, così ora ci troviamo in quattro selvatici e un po’ anarchici di cui uno solo è un gatto.

Sono una velista.

Sfegatata per la natura, tutto mi riporta a lei e ai suoi insegnamenti. Il mare che trovo irresistibile e allo stesso tempo spaventoso è senza dubbio il posto dove mi sento più completa.

Ho tutto un mio modo di vedere le cose, la vita . . . come direbbe qualcuno “il mio pianeta"; beh, sul mio pianeta funziona tutto. Tutto ha una sua logica, le cose invisibili sono quelle più reali, in ogni piccolo avvenimento trovo un messaggio rivolto a me. 

Ballo il Tango Argentino, ma i balli sono tutti belli!

Credo fermamente che la gentilezza sia un valore troppo sottovalutato. 

Amo l’essenzialità, aspiro a una vita a basso impatto ambientale, come le piante che vivendo scambiano, trasformano, tessono la terra di bellezza e salute.

Sono una sognatrice e anche parecchio immaginatrice, caparbia e cocciuta come un mulo. 

Beh, ora mi piacerebbe scoprire qualcosa di voi, vi aspetto con un sorriso a Yoga Studio.

+39 0434 081 388